La nostra Storia

Università La Sapienza, Roma – Facoltà di Giurisprudenza – il 5 Dicembre 1995 nasce il Sindacato degli Studenti

1995

Il 5 Dicembre, a seguito di un’assemblea tenutasi presso un’aula della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “La Sapienza”, nasceva il Sindacato degli Studenti. L’assembea diede vita ad un coordinamento nazionale di preesistenti gruppi studenteschi che operavano in numerosi Atenei italiani. A seguito del dibattito venne elaborato anche un Documento Programmatico che individuava i Valori, i Princìpi e le varie alternative alle problematiche che il Sindacato degli Studenti avrebbe condotto come battaglie nelle Università.

Il Sindacato degli Studenti ribadiva l’estraneità e la distanza dalle logiche di partito e dalle contrapposizioni ideologiche, rimarcando la finalità di agire negli interessi degli studenti e per la soluzione delle disfunzioni universitarie che accomunano tutti, siano essi di sinistra, di centro o di destra.

Roma, La Sapienza – 5 Dicembre 1995 – Alle 08.00 del mattino iniziano a radunarsi gli studenti “democratici” dell’Autonomia e dei Centri sociali, con caschi e bastoni, per tentare di impedire l’Assemblea costitutiva del Sindacato degli Studenti

Ma quella mattina del 5 Dicembre non tutti riuscirono a comprendere la forza e lo spirito del nuovo movimento. Nel 1995 c’era ancora chi, vivendo nell’odio e nella contrapposizione, non tollerava la presenza di studenti organizzati non omologati ad un certo tipo di ideologia, ritenendo l’Università “La Sapienza” come proprio “territorio” da monopolizzare. Fu così che, in occasione della nostra assemblea, sin dalle 08.00 del mattino, circa trecento “autonomi” provenienti da tutta Roma, e in maggioranza non studenti, occuparono con caschi e bastoni la Facoltà di Scienze Politiche al fine di impedire l’ingresso degli studenti nella cittadella universitaria. Senza alcun successo. Non riuscirono, infatti, ad impedire l’assemblea dei circa ottanta “sindacalisti”, provenienti da tutt’italia, che decisero ugualmente di svolgere i lavori al di là di ogni provocazione od intimidazione. Il clima era pesante, quasi surreale, sembrava di essere tornati indietro nel tempo agli anni ’70. Al termine dell’assemblea, i “sindacalisti” occuparono simbolicamente, per un paio d’ore, la Facoltà di Giurisprudenza per protestare contro chi voleva impedire, con la violenza, lo svolgimento di una manifestazione che, con intenti pacifici, voleva dare un segnale innovativo nel mondo universitario con la costituzione di un movimento che si ponesse a tutela di tutta la categoria studentesca. Nasceva così il Sindacato degli Studenti.

Gennaio 1996. Il primo numero di Voce Universitaria

1996

Nel mese di Gennaio fu stampato il primo numero di Voce Universitaria, mensile cartaceo, formato tabloid, e organo del Sindacato degli Studenti. A seguito della costituzione del movimento, nel Dicembre 1995, si pensò di dare vita ad uno strumento di confronto e di proposizione che avrebbe avuto anche la funzione di raccordo tra i gruppi operanti nei vari Atenei. Il Sindacato degli Studenti di Sassari si fece carico di costituire una Redazione centrale ed il mensile, stampato in Sardegna, sarebbe stato diffuso in tutt’Italia.

La testata Voce Universitaria riprese il nome da uno storico quindicinale studentesco e goliardico sassarese che fu edito dal 1945 al 1964.

1996 – 2001

Alcune copertine di Voce Universitaria. A destra il numero speciale dedicato ad una manifestazione studentesca delle Scuole superiori e degli universitari di Sassari che vide tra i principali promotori il Sindacato degli Studenti

Voce Universitaria, ben presto, aumentò la tiratura (circa 5.000 copie) arrivando ad edizioni con 16 pagine. Gli articoli mettevano in evidenza le più disparate problematiche dei vari Atenei italiani. Ogni nucleo universitario del Sindacato degli Studenti aveva un proprio spazio all’interno del mensile, dove erano presenti anche articoli di cultura, approfondimenti e redazionali più “leggeri” di natura goliardica. Voce Universitaria veniva stampato anche grazie ai contributi dell’Università e dell’ERSU di Sassari destinati alle attività studentesche, nonché sponsorizzazioni private raccolte nei singoli territori.

Sino al 1997, Voce Universitaria era edito come supplemento a “La Spina nel Fianco”, giornale giovanile a diffusione nazionale. Il 3 Settembre 1997 la testata venne registrata presso il Tribunale di Sassari. Editore Luigi Todini e Direttore responsabile il giornalista Walter Maggi sino al settembre 2000, quando Marco Caracciolo lo sostituì alla direzione del mensile.

2001 – 2007

Alle soglie del III Millennio, si era appena entrati nell’era di internet. Nel 2001 si decise di dare una svolta editoriale a Voce Universitaria. Si sentì la necessità di stare al passo con i tempi e per questo, oltre la versione cartacea, venne realizzato un sito web che al suo interno presentava articoli scritti ma anche servizi video che rappresentarono, per quei tempi, un innovazione nel campo giornalistico. Nei primi mesi del 2002 si pensò alla realizzazione addirittura di un “Web-TG” con tanto di parte in studio e servizi video. La redazione cambiò organizzazione, rappresentando una formidabile esperienza e “palestra” giornalistica per alcuni studenti che ottennero anche l’iscrizione all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti. Alcuni di loro, oggi, lavorano presso importanti testate giornalistiche regionali e nazionali. La straordinaria innovazione del “Web-TG” non passò inosservata e anche un’importante emittente televisiva regionale sarda diede ampio spazio all’iniziativa. Dal 2002 il “Web-TG” veniva trasmesso “on-line” con cadenza settimanale. Nello stesso anno si decise di compiere un ulteriore “salto” e, mediante un accordo con un emittente televisiva locale di Sassari, Voce Universitaria fu trasmessa sul piccolo schermo. Inutile dire che l’idea trovò subito un notevole riscontro mediatico.

Nel 2007, sia per la carenza di fondi, sia perché molti studenti che operavano con la redazione si laurearono, Voce Universitaria, dopo 12 anni, interruppe le pubblicazioni nel mese di Dicembre.

L’esperienza del Sindacato degli Studenti aveva invece perso la propria forza propulsiva sin dai primi anni 2000. Non vi fu, purtroppo, un adeguato ricambio generazionale che ne permettesse la prosecuzione dell’azione, una crisi che in quegli anni fu comune a tutti i movimenti studenteschi.

2017

Dopo 9 anni dall’interruzione delle pubblicazioni, il Direttore Marco Caracciolo, unitamente all’editore e ad un gruppo di studenti hanno deciso che l’esperienza di Voce Universitaria e del Sindacato degli Studenti non poteva finire, ma proseguire per lasciare il “testimone” alle nuove generazioni studentesche. È così che, ai primi di Gennaio del 2017, si è deciso di riprendere il cammino con lo stesso spirito, le stesse idealità e le stesse battaglie per le quali nacque il Sindacato degli Studenti nel 1995 e Voce Universitaria nel 1996 come organo del movimento.

Sono trascorsi 21 anni, praticamente un’intera generazione, ma le problematiche e le criticità del sistema universitario e degli studenti sono rimaste purtroppo inalterate. Il Documento Programmatico del Sindacato degli Studenti, a distanza di due decenni, è più che mai attuale, così come attuali sono le alternative che si propongono.

Ecco perché riprendere il cammino. Per ritrovare lo spirito innovatore e rivoluzionario in una società sempre più massificante e consumista. Ritrovare Valori per cui impegnarsi con dedizione. È la nostra scommessa. Fu così nel 1995, ed è così anche oggi. Affinché le nuove generazioni raccolgano il testimone e siano pronte alle nuove sfide per un futuro ed un’Università migliore, modello di una ricostituita società che noi vogliamo continuare a chiamare Comunità Nazionale.

- SPONSOR DEL SINDACATO DEGLI STUDENTI -

Ultimi articoli

Uniss: Proclamati i vincitori del “Premio Farace” dedicato alla disabilità

Video, poesie, temi e racconti, fumetti, fotografie, elaborati musicali: il "Premio Farace" indetto dall'Università di Sassari cresce nelle modalità e possibilità di partecipazione e,...
- SPONSOR DEL SINDACATO DEGLI STUDENTI -
- SPONSOR DEL SINDACATO DEGLI STUDENTI -

METEO

Sassari
nubi sparse
16 ° C
16 °
16 °
87%
2.1kmh
40%
mer
16 °
gio
16 °
ven
19 °
sab
17 °
dom
14 °